Indietro

Morte Franceschi, nuova denuncia della madre

Foto Facebook "Sulla pelle di tutti"

La famiglia di Daniele Franceschi ha annunciato che presenterà un altro esposto contro l'ospedale di Nizza, questa volta alla Procura di Lucca

VIAREGGIO — La famiglia di Daniele Franceschi, viareggino di 36 anni morto nell'agosto 2010 nel carcere di Grasse in circostanze ritenute dai familiari non ancora chiare, raddoppia l'azione legale contro l'ospedale di Nizza. 

La famiglia presenterà un altro esposto, questa volta alla procura di Lucca, per ottenere una risposta dalle autorità francesi sulla mancata restituzione degli organi di Franceschi, restituzione che la famiglia chiede da anni. Nei giorni scorsi la madre di Daniele, Cira Antignano, aveva annunciato di presentare per lo stesso motivo un esposto denuncia alla magistratura francese.

La salma di Franceschi venne rimpatriata senza organi e in avanzato stato di decomposizione e questo impedì di svolgere una corretta autopsia in Italia.

Per la morte di Daniele Franceschi furono condannati dal tribunale di Grasse in primo grado per omicidio involontario ad un anno di reclusione e di interdizione dalla professione il medico del carcere Jan Paule Estrade e l'infermiera Stephanie Colonna, poi assolta in appello.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it