Indietro

Troppa fila, tensione davanti alle Poste

Ufficio postale chiuso ma fuori c'era ancora una lunga fila. Le persone infuriate si sono accalcate all'entrata. Sono dovuti intervenire i carabinieri

MASSAROSA — Momenti di tensione davanti alle Poste di Massarosa, aperte solo a giorni alterni per l'emergenza coronavirus. Una fila lunghissima di persone in attesa del proprio turno si è vista chiudere l'ufficio ed è scattato il caos: persone infuriate si sono accalcate davanti alle vetrate dell'ufficio postale e sono partiti insulti e intimidazioni verso le dipendenti dell'ufficio postale.

Tutto è successo all'orario di chiusura quando le dipendenti, come da disposizione dell'azienda, hanno chiuso. La direttrice visto il caos fuori dall'ufficio postale ha dovuto chiamare i carabinieri. 

A rendere noto il fatto la Cgil: "Abbiamo informato l'azienda di quanto accaduto - dichiarano i sindacati -, perché vogliamo ribadire ancora una volta che i lavoratori postali sono a rischio contagio e stanno subendo intimidazioni e insulti da settimane a causa delle code che si formano all'esterno degli uffici". Il sindacato chiede pattuglie di polizia per difendere i lavoratori delle Poste.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it