Indietro

Movimenti notturni, un pusher nei guai

Operazione dei carabinieri che hanno arrestato un giovane mentre altri due sono riusciti a fuggire. Un consumatore segnalato alla prefettura

PIETRASANTA — Ieri sera i carabinieri di Pietrasanta hanno eseguito uno specifico servizio antidroga in una zona dove, ultimamente, erano stati notati e segnalati alcuni movimenti sospetti ed una numerosa presenza di giovani.

I militari hanno arrestato un pusher marocchino, A.B. di 23 anni, in Italia senza fissa dimora, già noto alle forze di polizia, sorpreso mentre spacciava sostanze stupefacenti. I carabinieri sono andati in via Lungofiume Versilia, a Pietrasanta e lì hanno visto tre giovani che, dopo aver scavalcato un guardrail, si sono incamminati all’interno di un’area, appartandosi in un punto riparato dalla vegetazione.

Poco dopo, i tre soggetti sono stati raggiunti da un altro giovane al quale hanno ceduto un involucro di stupefacente prima che si allontanasse. A questo punto, notato il movimento sospetto, i militari hanno fatto scattare il blitz ed hanno subito bloccato il ragazzo che aveva ricevuto l’involucro, risultato poi contenente una dose di cocaina di circa 0,80 grammi, mentre i tre, extracomunitari, hanno tentato la fuga ma, dopo un breve inseguimento a piedi tra la vegetazione, uno di essi è stato fermato mentre gli altri due sono riusciti a scappare.

I carabinieri hanno sottoposto a perquisizione il marocchino fermato che è stato trovato in possesso di ulteriori dosi di cocaina per 16 grammi, di un bilancino elettronico e di vario materiale per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente.

All’esito del controllo, quindi, lo straniero è stato condotto in caserma ed è stato dichiarato in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida. L’altro giovane invece verrà segnalato alla Prefettura di Lucca quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Intanto, lo stupefacente è stato sequestrato dai Carabinieri e sarà inviato al laboratorio di analisi per i risultati qualitativi e quantitativi al fine di stabilirne con precisione le dosi ed i guadagni che si sarebbero potuti ricavare dall’attività di spaccio.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it