Indietro

Alberi pericolosi, il Comune obbliga a tagliarli

A seguito della caduta di due alberi e dei successivi sopralluoghi, l'amministrazione ordina ai proprietari di potare o abbattere alcune piante

CAMAIORE — I proprietari hanno tre giorni di tempo per incaricare una tecnico specializzato affinché poti o abbatta le alberature ritenute pericolose dall'amministrazione comunale. Con due ordinanze il Comune dà così seguito ai sopralluoghi effettuati dopo la caduta di due alberi che il 17 novembre richiese l'intervento dei vigili del fuoco: in via comunale per Casoli, nei pressi della strada che porta al cimitero comunale, e in via Goito.

Le piante sono ritenute pericolose in quanto "fortemente inclinate verso la sede stradale e che, a causa di condizioni meteo avverse potrebbero creare pericolo per il transito di mezzi e persone lungo la viabilità pubblica, poste su terreni fronte strada, nonché alberature che si protendono sopra la sede stradale creando pericolo per il transito dovuto all’ingombro della vegetazione ai lati e sopra le viabilità".

"La proprietà - si legge nell'ordinanza - dovrà eseguire gli interventi sulla base della relazione e delle soluzioni redatte dal tecnico abilitato alla professione specializzato in scienze forestali. Nel caso di imperiosa urgenza, la proprietà potrà procedere sulla base delle indicazioni e sotto la direzione del predetto tecnico abilitato e trasmettere la relazione relativa all’intervento successivamente all’intervento di messa in sicurezza delle alberature. La relazione del tecnico abilitato dovrà comunque essere trasmessa, anche nel caso che non vengano individuate alberature pericolose e che pertanto non si ritenga di procedere ad alcun intervento di messa in sicurezza delle alberature ricadenti sulle proprietà".

I proprietari interessati dall'ordinanza sono sette per quanto riguarda via comunale per Casoli e due in via Goito.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it